Singlespeed “Boogie Daydream” – Una bici maròn

Singlespeed contropedale

Alcuni milioni di anni fa ho trascorso una vacanza estiva in Puglia.

Una sera stavo percorrendo una lunga strada diritta, fiancheggiata da ambo i lati da campi agricoli. Tutto era illuminato dalla luce del tramonto, quella luce che rende pazzesca ogni fotografia e quindi anche quelle mentali. Ad un certo punto, nel quadro è apparso un piccolo scavatore, o meglio la sua silhouette, che stava tracciando un lungo solco dritto e parallelo alla strada, in questo splendido terreno marrone scuro.

Singlespeed a contropedale

Singlespeed a contropedale

Avete presente quando il tempo si ferma solo per voi, ed in un unico frame voi vi fate un film intero? Ecco, io lì ho avuto un flash, un momento di vera emozione, quasi sogno.

Ho provato un forte moto d’invidia per l’uomo ai comandi del piccolo scavatore, perché con un solo colpo d’occhio poteva sapere se stava facendo un  lavoro buono o pessimo. Tutto così ben definito: scavare-un-solco-diritto-nel-terreno-marrone.  Altri lavori invece, come il mio quello vero, sono fatti di opinioni, persuasione, discussioni e comunicazioni troppo articolate…

Tutto troppo opinabile, così non sai mai dov’è veramente la fine, o com’è il risultato.

Biascagne Cicli

Non chiedeteci bici nere... esistono così tanti altri colori da sperimentare!

Ok, ok, cosa c’entra questa storia con la bici in oggetto?

Beh, ma il colore marrone, no???

Singlespeed

Ringrazio R. per essersi lasciato guidare in tutte le scelte.

Quanto all’umore, invece, no, questa contropedale non è affatto malinconica, è allegra come Boogie, pedalarla ti fa venire voglia di serpeggiare nelle strade della città, canticchiare, forse anche ballare. Mentre pedalavo questa bici, mi sarebbe piaciuto vedermi da fuori. Chissà cosa avrei visto.

Manubrio vintage

... solo il batterista nell’ombra guardava con sguardi cattivi…

Un caro saluto ai vecchietti della città di Asti, che si girano a guardarla con rispettosa ammirazione. Signori d’altri tempi…

San Marco Concor

quei due sapevano a memoria dove volevano arrivare…

Biascagne Cicli

Rumori di gomma e di vernice

Biascagne Cicli

...i saxes spingevano a fondo come ciclisti gregari in fuga...

bici minimal, manubrio senza fili

...e la canzone andava avanti sempre più affondata nell'aria...

Contropedale

...quei due continuavano, da lei saliva afrore di coloniali...


Tags: , ,

Forse ti possono interessare anche...

14 Responses to “Singlespeed “Boogie Daydream” – Una bici maròn”

  1. gabry74 says:

    spettacolare!
    bella anche la piega!!!

  2. Gnagno says:

    bella, sempre + bravi!!!

  3. Massi says:

    molto bella al solito…

  4. Cristian says:

    Vi ho scoperto pochi giorni fa e sono affascinato dalle vostre creazioni.
    Davvero complimenti, fanno sognare, dalla prima all’ultima.
    Se un giorno passero per treviso, magari vi passrò a trovare.

  5. Ignazio says:

    Complimenti, ho trovato il vostro sito ieri e da allora ho fatto almeno 100 visite :) per uno che non ha neanche una bici poi!

  6. moreno says:

    mi capita una cosa strana……. la prima volta mi sono innamorato di suor maria, ma ogni volta che torno mi innamoro di una nuova……. senza dimenticare quelle che la hanno preceduta però………
    adesso sono in fissa( gioco di parole) per boogie e fuchecco……..due Bici Meravigliose…………….
    Anche terra mi piace tanto……..

  7. sisco says:

    da linkedin a questo blog, passando attraverso sguardi di intenso blu, fino a leggere questa piccola storia che lascia nella mia mente, pillole di saggezza e di bellezza.

    p.s.: è possibile conescervi, incontrarvi, vedere quel che fate, la ciclofficina del pastrocchio !?

  8. Biascagne says:

    Hey Sisco, grazie delle belle parole… Siamo timidi e ci nascondiamo, ma prima o poi ci incontreremo… (Magari capita che ci siamo anche già incontrati, chissà!)

  9. […] http://www.biascagne-cicli.it     More here Did you like this? Share it:TweetRelated posts: DC100 Concept – Land Rover Defender Ford EVOS […]

  10. miro says:

    this bike is beautiful!!
    greetings from switzerland

  11. Diego says:

    Sono appassionato da anni di due ruote….ma a motore. Da poco mi sono avvicinato per caso anche alle bici d’epoca e mi sto appassionando alle scatto fisso, ai contropedali ecc. Devo dire che le vostre realizzazioni sono eccezionali, non mi stanco di guardarle. Complimenti

  12. Biascagne says:

    Grazie!

  13. Armando says:

    Salve. Gentilmente, potete dirmi come si chiama il manubrio che avete usato su questa bellissima bicicletta?
    Vorrei trovarne uno così per la mia.
    Grazie MILLE

  14. stefano says:

    le vostre bici sono opere d’arte c’è poco da dire!!complimenti!..ma a proposito di questo modello è possibile sapere che modello di manubio avete usato?Grazie!

Leave a Reply